PAUSE ATTIVE: bambini/e in una scuola più dinamica

pause attive
Photo by Husniati Salma on Unsplash

Aiutare bambini/e e adolescenti a comprendere l’importanza di fare un pò di attività fisica tra una lezione e l'altra.

A cura della Dott.ssa Alice Masini, ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze Biomediche Neuromotorie, Università di Bologna

INTRODUZIONE

L’attività fisica riveste, sia durante lo sviluppo come per tutta la durata della vita, un ruolo fondamentale per la salute fisica, mentale, emotiva e sociale. Con il termine attività fisica si intende qualsiasi movimento che comporti un dispendio energetico. Le pause attive sono 10/15 minuti di attività fisica eseguite durante l’orario scolastico, in classe o all’aperto, gestite dagli insegnanti. In tempi di pandemia il tempo speso in attività sedentarie è incrementato ancora di più, soprattutto per i bambini/e e gli adolescenti dai 6-18 anni. Per questo motivo le pause attive rappresentano una valida strategia per contrastare la sedentarietà e incrementare i livelli di attività fisica anche tramite la didattica a distanza. Questo tipo di attività possono essere utilizzate anche in altri contesti oltre a quello scolastico (casa, lavoro ecc) al fine di seguire i suggerimenti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che invita bambini/e, adulti e anziani a sostituire il più possibile le attività sedentarie con del movimento, in quanto ogni movimento indipendentemente dalla durata, dall’intensità e dalla frequenza conta per la salute. Le pause attive possono essere svolte indoor (all’interno della classe utilizzando la mascherina e il distanziamento fisico) o outdoor in cortile/in giardino sempre gestite dall'insegnante di classe o da un adulto di riferimento. Ogni pausa attiva viene divisa in tre fasi fondamentali progressive da rispettare per poter ottenere maggiori benefici.

Obiettivi:

• Attivare il proprio corpo tra una lezione e l’altra per interrompere la sedentarietà prolungata dei bambini/e e degli adolescenti e contribuire a raggiungere la quota raccomandata di 60 minuti giornalieri di attività fisica

• Dare al cervello un break dalla lezione classica per potersi rigenerare, recuperare l’attenzione e la concentrazione

ATTIVITÀ IN SEMPLICI PASSI:

A) Fase di riscaldamento “IL VIGILE” (2 minuti): simuliamo i movimenti del vigile che dirige il traffico. Come? Partendo con gli arti superiori lungo i fianchi, chiediamo di flettere ed estendere entrambi gli avambracci e di toccarsi la spalla con le mani. Poi, effettuando sempre lo stesso movimento, cambiamo la posizione degli arti superiori e li portiamo estesi avanti all’altezza delle spalle, poi estesi in alto verso il soffitto e infine estesi lateralmente all’altezza delle spalle.

B) Fase di attivazione “HIIT SOLDATI! (5 minuti): i bambini/e in piedi davanti al banco saltano sul posto divaricando le gambe e portando le braccia tese sopra la testa per poi richiudere le gambe con un salto e portare le braccia lungo i fianchi. Dopo 40 secondi di salti al segnale di ALT rimarranno sul posto immobili per 20 secondi e poi si riparte con i salti.

C) Fase di defaticamento “Il minuto infinito” (3 minuti): i bambini/e si dispongono seduti ai propri banchi e appoggiano la fronte sopra il tavolo chiudendo gli occhi. Al via dell’adulto i bambini/e dovranno contare nella loro mente il passare di un minuto. Quando si ritiene che il minuto sia trascorso, i bambini/e dovranno alzare la testa e aprire gli occhi.

Al termine della fase di defaticamento sarà possibile riprendere la lezione in classe.

DURATA

La durata media di questa attività è di 10 minuti

MATERIALI

Non sono necessari

SUGGERIMENTI PER SVOLGERE L'ATTIVITÀ’ ONLINE

Le pause attive possono essere svolte online tramite le piattaforme utilizzate durante la pandemia per la didattica a distanza. Le problematiche che si possono presentare nella gestione della pausa attiva a distanza sono legate alla connessione internet.

Quello che consigliamo di fare è dunque:

• Chiedere ai bambini/e di utilizzare un cronometro per monitorare il tempo delle tre fasi

Contenuti correlati